Feng Shui sociale

Le nostre vite sono profondamente influenzate dal grado di salute del nostro organismo e dall’ambiente urbano e architettonico che ci circonda.

La filosofia orientale – come nel caso del Feng Shui – ha più volte affrontato il tema del rapporto tra arredamento, edifici e benessere psichico e fisico dell’uomo, mentre,  se guardiamo all’Occidente, sono sempre di più i progetti che puntano non solo all’aspetto estetico ma anche a quello funzionale, inteso come l’idea che l’architettura debba prendersi cura degli individui e delle loro necessità, creando spazi in cui possano incontrarsi e agire.

Si tratta di un tipo di approccio che potremmo definire quasi “sociale” e che trova la sua massima espressione proprio in quelle opere dedicate ad attività pubbliche per la vita quotidiana di tante persone, come le scuole, le chiese, i centri ricreativi, le università. Sono questi infatti i fabbricati che dovrebbero essere i più bio-compatibili: nel senso di adatti alla vita dell’uomo, per favorirne la crescita, l’educazione e persino la guarigione.

L’ospedale San Luca, sede dell’Istituto Auxologico Italiano di Milano, è per esempio stato progettato seguendo la filosofia secondo cui il luogo nel quale si trova il malato gioca un ruolo fondamentale nella sua guarigione. Un principio che si riflette nella scelta di “proteggere” la costruzione dal rumore e dallo smog delle arterie stradali circostanti, circondando la struttura con uno scudo di zintek® che, grazie al suo colore grigio ardesia e al messaggio di affidabilità e sicurezza trasmesso dal suo essere metallo, rinforza l’immagine della barriera protettiva.

Stesso materiale ma funzione diversa per i nuovi imbarcaderi per i vaporetti nel centro storico di Venezia. Per una città che si muove sull’acqua, punti di imbarco e biglietterie sono parte integrante del quotidiano, e scegliere di rivestirli con lo zintek® significa renderli più confortevoli per chi vi transita.

Ulteriore caso di architettura sociale sono le chiese, dove la scelta di forma e materiali è determinante per lo stato d’animo di chi vi si reca. Esempi di edifici religiosi, in cui la scelta dello zintek® ha contribuito a trasmettere l’idea della resistenza e della durata nel tempo, sono il restauro della chiesa di San Michele arcangelo a San Michele di Piave (TV) e la costruzione della nuova aula liturgica per la chiesa di San Lorenzo martire a Cividale del Friuli (UD).

Condividi sui social:
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email