Prodotto

zintek® in architettura

zintek® in architettura

zintek® in edilizia

L’impiego del laminato di zinco nell’edilizia ha una lunghissima tradizione, che lo rende il materiale non ferroso per copertura e rivestimento di più largo utilizzo a livello europeo.

Il laminato in zinco-titanio zintek® si pone ai massimi vertici per:
• rispetto ambientale;
• economicità rispetto ai metalli non ferrosi utilizzati in analoghe applicazioni;
• assenza di manutenzione;
• lunghissima durata nel tempo;
• gradevole aspetto estetico.

Le sue caratteristiche chimico-fisiche consentono un´ottima lavorabilità e saldabilità, e la resistenza alla corrosione atmosferica consente l´abbattimento dei costi di manutenzione e ripristino.

Applicazioni in architettura
La crescente commercializzazione e diffusione del laminato di zinco-titanio in Europa e nel resto del mondo si spiega solo all'interno di un  contesto architettonico sempre più innovativo, dove aumenta la domanda di nuovi materiali capaci di adattarsi a forme inedite.

In Italia il panorama architettonico è da sempre legato alla tradizione del passato, dove centri storici e monumenti rappresentano la normalità e non l'eccezione. Nuovi e nuovissimi edifici devono condividere lo spazio urbano con l'edilizia monumentale e storica. 

Tonalità

Lo zintek® ha una tonalità grigio ardesia che conferisce alle architetture eleganza e pulizia formale, che dialoga con l'architettura contemporanea e che permette di realizzare forme all'avanguardia. Allo stesso tempo, applicato su coperture e facciate parla il linguaggio antico della tradizione, inserendosi armonicamente nei centri storici.

Teatri, centri commerciali, luoghi di culto, complessi sportivi, edifici e centri residenziali: zintek® ha avuto modo di confrontarsi con realtà diversissime tra loro, inserite nel cuore dei tessuti urbani o nelle maglie larghe delle periferie, circondate dalle vestigia del passato o dal verde delle campagne, armonizzando comunque l'intero corpus progettuale e l'edificio con l'ambiente circostante.

Malleabilità

L'elevata malleabilità e lavorabilità dello zintek® non consentono solo la perfetta aderenza a qualsiasi profilo architettonico, sia esso classico o moderno, ma si prestano anche a una moltitudine di tecniche di posa, per diverse soluzioni applicative.
Aggraffatura doppia, aggraffatura angolare, giochi ritmici di profili, doghe e scandole conferiscono geometrie originali che valorizzano l’architettura dell’edificio.

Le diverse modalità di applicazione dello zintek® sono parte integrante del prodotto stesso: la posa in opera da parte di maestranze qualificate è un aspetto che rende questo laminato industriale un prodotto artigianale, perché una volta posato conferisce unicità all'edificio proprio grazie alla manualità del posatore.
Il progettista è quindi libero di articolare o disarticolare i volumi utilizzando un unico materiale: potrà sottolineare un dettaglio o armonizzare un insieme di particolari semplicemente valorizzando le superfici di coperture e facciate, sfruttando le diverse tecniche di giunzione.

Elemento armonizzante

Le diverse tecniche di posa dello zintek®, e quindi i differenti effetti estetici, rendono possibile l'accostamento del laminato con materiali quali vetro, marmo, legno, acciaio, rispetto ai quali zintek® si pone come elemento armonizzante. Il marmo diventa contrappunto armonico al grigio ardesia del laminato, l’accostamento di vetro e zintek® si sposa con la funzione tecnologica dell’edificio così come, nelle abitazioni, le facciate in laterizio sono il naturale prolungamento delle coperture. L'accostamento con qualsiasi materiale non è solo segno formale, ma atto progettuale possibile grazie alle caratteristiche intrinseche del laminato che lo rendono stabile nel tempo.

Qualità e tecnica

Lo zintek® è una lega composta da zinco con titolo minimo 98,78 e massimo 99,86. Rame e titanio sono presenti per migliorarne le capacità meccaniche.
 Il rame ne aumenta la resistenza a trazione, mentre il titanio migliora la resistenza, e la combinazione di entrambi riduce il coefficiente di dilatazione della lega.

Inoltre zintek® è non danneggia i materiali circostanti con la formazione di macchie sulle superfici, tipicamente localizzate su facciate e linee di gronda, grazie al fatto che sotto l’azione del dilavamento delle acque meteoriche non lascia tracce di alcun tipo.

A contatto con l'acqua lo zintek® genera uno strato basico superficiale di carbonato di zinco altamente stabile, che gli conferisce un’elevata resistenza alla corrosione; una volta posato non necessita quindi di manutenzione o di particolari trattamenti protettivi, preservando l'edificio inalterato nel tempo. 
Cromatismo e aspetto superficiale rimangono immutati per rispettare le volontà progettuali ed estetiche dell'edificio.

Lo zintek® è quindi una scelta che può abbattere sensibilmente i costi di un manufatto architettonico, e per la sua costanza cromatica soddisfa le esigenze delle Soprintendenze alla Conservazione dei beni architettonici e culturali.

Rispetto ambientale

Lo zinco non garantisce solo la stabilità del prodotto, ma conferisce allo zintek® massima compatibilità con l'ambiente.
Impiegato in facciata e per lattonerie, consente il recupero delle acque piovane per l’innaffiamento di piante e giardini.

Lo zintek® è poi totalmente riciclabile e perfettamente compatibile con le attuali norme in materia di rispetto ed impatto ambientale.

Anche le normative riguardanti il risparmio energetico possono trovare in zintek® un valido strumento: il laminato prevede infatti la messa in opera in abbinamento a un pacchetto per ventilazione, sistema che consente la naturale traspirazione e degli edifici, riducendo umidità e dispersione di calore. L'assenza di umidità e la buona ventilazione generano ambienti più sani e un risparmio energetico sia nei mesi invernali sia nel periodo estivo.